Logo

Cabutto

I vini

Barolo Riserva del Fondatore Cabutto
Bottiglie Barolo Riserva del FondatoreBarolo Riserva del Fondatore

Barolo Riserva del Fondatore

Lo produciamo solo nelle grandissime annate ed è dedicato come nome e immagine al capostipite Domenico Cabutto, fondatore dell’ azienda agricola nel 1920. Lo otteniamo dopo un’accuratissima cernita dalle migliori e più mature uve di nebbiolo, raccolte da vecchie viti della Vigna Sarmassa.

Descrizione prodotto

Lo produciamo solo nelle grandissime annate ed è dedicato come nome e immagine al capostipite Domenico Cabutto, fondatore dell’ azienda agricola nel 1920. Lo otteniamo dopo un’accuratissima cernita dalle migliori e più mature uve di nebbiolo, raccolte da vecchie viti della Vigna Sarmassa.

Denominazione: DOCG (Denominazione di origine controllata e garantita).

Vitigno: 100% nebbiolo.

Colore: il colore è di un bellissimo rosso granato intenso ed elegantemente trasparente.

Profumo: il bouquet è ampio, complesso e avvolgente, con aromi floreali di rosa e viola appassite, fruttati di lamponi e fragoline di bosco nei vini più giovani; di marmellate, confetture e noce moscata, che nell’avanzare del tempo si arricchiscono di sentori: pepe nero, tartufo, liquirizia, tabacco, cuoio, affumicato e goudron.

Sapore: le grandi morbidezze, sapidità e tannicità, rendono questo vino robusto ed austero, con note di freschezza ancora percettibili dopo molti anni di affinamento, che contribuiscono a garantire al vino una grande longevità. Sono inoltre di notevole rilievo l’equilibrio, la lunga persistenza gusto-olfattiva e la meravigliosa armonia delle sue caratteristiche.

Vinificazione e invecchiamento: data l’accezione “tradizionale” della nostra Riserva, abbiamo preferito creare un Barolo più robusto e tannico, senza però comprometterne morbidezza e gentilezza. Da una lunga macerazione sulle bucce a seguito della fermentazione, il vino matura per minimo quattro anni in botti di rovere di Slavonia, di capacità di 15 hl, lasciando che il lento scorrere del tempo affini tutte le sue caratteristiche. A seguire il vino imbottigliato subisce un ulteriore affinamento di almeno 12 mesi.

Abbinamento gastronomico: carni rosse, arrosti, selvaggina e formaggi di media e lunga stagionatura.

Servizio a tavola: per assaporare a pieno le peculiarità del vino si consiglia di servirlo ad una temperatura di 16/18°C in grandi calici.